Benvenuto Lightroom CC

Benvenuto Lightroom 6, pardon CC.

Meno di 24 ore al rilascio pubblico della sesta versione del nostro programma di gestione fotografica di riferimento. Scrivo non senza un filo di emozione. È passato poco tempo tra il rilascio di Lightroom 5 nel giugno 2013 e l’inizio dello sviluppo della versione successiva. A voi far due conti.

Lightroom CC/6 Splash

La nuova schermata introduttiva di Lightroom CC/6

Lightroom CC, che nonostante il nome per me resta Lightroom 6, è finalmente disponibile, porta con se una ventata di novità a tutto tondo. Sì, anche in licenza perpetua.

Certamente fioccheranno recensioni di ben più illustri colleghi alpha tester d’oltre oceano. Non farò altrettanto.

Sto infatti concludendo la scrittura della prossima “Guida delle novità di Lightroom CC”, nella quale ho investito mesi di lavoro: migliaia di ore passate a confrontarmi e scontrarmi con straordinarie persone; tre continenti e fin troppi fusi orari.

Versione dimostrativa

Lightroom CC non aspetta altro che essere sperimentata da tutti voi. Non mancheranno difetti di gioventù ma, dopo un così lungo periodo di uso intensivo e costante, non posso che consigliarvi di dare un’occhiata.

Acquisto

È possibile acquistare la licenza perpetua al costo di 132,98€ IVA incl. dallo Store Adobe. Il solo aggiornamento è offerto a 75,64€.
In alternativa portate un po’ di pazienza ed attendete che approdi anche su Amazon IT, che nella maggior parte dei casi garantisce un’esperienza di acquisto molto più fluida.

Novità in sintesi

Vi lascio con una selezione personale, in ordine sparso. Le novità sono moltissime e saranno trattate in modo approfondito nella Guida.

Accelerazione grafica

Lightroom CC fa uso della scheda grafica per accelerare tutte le operazioni del modulo di Sviluppo. Perfino sul mio vecchio MacBook Pro del 2010 la differenza tra Lightroom CC e la precedente versione è sbalorditiva. La maggior parte delle schede grafiche non necessariamente recenti è pienamente supportata. Tutto quel che dovete fare è aprire il modulo Sviluppo. Fine della configurazione.

Supporto a nuovi corpi macchina e obiettivi

È stato aggiunto il supporto a numerosi recenti corpi macchina, tra i quali le Canon 5Ds e la Nikon D7200. La lista dei profili di correzione degli obiettivi cresce considerevolmente. Consultate le note di rilascio dal blog Adobe per una lista completa.

Presentazioni avanzate

Immagini e filmati con colonne sonore multiple; animazioni con effetto Ken Burns. Finalmente presentazioni dall’aspetto professionale senza necessità di programmi di terze parti.

Fusione HDR/Panorami

Con Lightroom CC potete unire negativi digitali per produrre HDR o Panorami in formato Raw. Troppo bello per essere vero? Tutto integrato, nativo. Nessuna esportazione intermedia, Sviluppo a piena potenza in Elaborazione 2012.

Finestra di unione di foto in un panorama

Finestra di unione di foto in un panorama

Un Panorama Raw fa compagnia alle immagini sorgente

Un Panorama Raw fa compagnia alle immagini sorgente

Nuove gallerie Web HTML5

Creare gallerie Web responsive ed accattivanti è ancora più facile con i tre nuovi motori integrati in Lightroom CC. La galleria Traccia richiama da vicino le gallerie di Lightroom Web, così potrete caricarle sul vostro spazio Web personale.

Riconoscimento dei volti

Una delle funzioni in assoluto più richieste dagli utenti di Lightroom. Lr individuerà i volti per voi e, dopo un breve allenamento, suggerirà i nomi da associare. Taggare i soggetti ritratti non è mai stato così facile e veloce.

Maschere su Filtri graduati o radiali

Filtri graduati e radiali, adatti in molte situazioni piuttosto regolari, si fondono adesso con la flessibilità del Pennello di regolazione. Personalizzate manualmente la zona di efficacia dei filtri; rimuovete l’effetto da specifiche porzioni dell’immagine.

Lightroom mobile

La versione di Lightroom mobile per sistemi Android supporta adesso i tablet e, con la versione 5.0 (nome in codice Lollipop), supporta nativamente la conversione dei Raw in DNG. Anche la versione per iOS riceve aggiornamenti minori per l’importazione dei TIFF ed una migliore gestione della funzione di ritaglio con il raddrizzamento automatico degli orizzonti.

Un nuovo traguardo

Lightroom CC è basato sulle solide fondamenta di Lightroom 5: viene incontro a molte delle richieste di fotografi professionisti e amatori in un movimentato periodo di convergenza e innovazione.

Un grazie di cuore al team Adobe e, a tutti voi, buon divertimento.

Alla prossima.

28 commenti il “Benvenuto Lightroom CC

  1. Ciao Paolo, che mi dici dei video? Mi interessa utilizzare le correzioni di distorsione ed aberrazione degli obiettivi che utilizzo. Grazie, ciao.
    • Ciao MaX, la correzione dei difetti degli obiettivi resta al momento esclusiva del modulo Sviluppo e dei file statici. La soluzione assai dispendiosa è quella di registrare in CinemaDNG. In alternativa temo tu possa correggere solo i time lapse.
  2. Ciao ragazzi, scusate ma la versione a pagamento di lightroom 6, sapete se verrà aggiornata periodicamente ai nuovi profili obbiettivo, oppure Adobe farà questo aggiornamento solamente per il piano in abbonamento?
    • Verrà aggiornata periodicamente con supporto a nuovi corpi macchina e profili obiettivo.
  3. possiedo lightroom CC (2015) e provengo da Aperture 6 vorrei trasferire la libreria di Aperture in lightroom mi consigli il plugin di lightroom o il programma Exporter for aperture? Non vorrei perdere niente di cio che ho fatto con aperture (correzioni, cartelle, slideshow, etc). Grazie per la sua disponibilita Giovanni
    • Io andrei per il plugin integrato di Lightroom, perché di fatto è sviluppato a stretto contatto con chi si occupa del resto del programma. In ogni caso non viene rimosso nulla da Aperture, quindi tentare non nuoce. Purtroppo non è possibile mappare le modifiche ai Raw in modo perfetto tra i due programmi, quindi per le foto passate si avrà a disposizione solo il formato rasterizzato. Per la quasi totalità dei metadati non dovrebbe essere un problema. Se ce ne fossero mi faccia sapere che in caso di bug riporterei il tutto al team di sviluppo.
      • Lei mi parla di formato rasterizzato ma Lightroom non importa l'originale raw? Io vorrei aggiornare l'intera mia libreria e passare definitivamente a Lightroom con tutti i raw originali. grazie
        • Verranno importati i Raw e in aggiunta versioni rasterizzate. Avendo motori di demosaicizzazione totalmente diversi non è possibile importare Raw con impostazioni di sviluppo preconfigurate.
          • Ho acquistato il tuo libro su Lightroom 5, complimenti mi sembra ben fatto, tuttavia dove posso trovare delle ulteriori notizie sulla gestione e localizzazione dell'archivio di Lightroom 6. come sai sono un neofita di questo programma (vengo da Aperture) e vorrei capire bene come usare le cartelle e l'archivio senza creare duplicati inutili, insomma sono un po confuso e non voglio far errori di impostazione. grazie ancor aper l'auto
          • Lightroom, a differenza di Aperture, si appoggia direttamente sul file system visibile all'utente. Non sfrutta il concetto di Libreria di Aperture dentro alla quale quest'ultimo gestiva gli scatti autonomamente. Come manuale base ti consiglio le guide di Scott Kelby, anche tradotte in italiano, o gli ottimi video e guide di Peter Krogh (con il quale ho avuto molti più contatti), disponibili solo in lingua inglese, ma molto chiari. In linea di passima, se ti serve focalizzare sull'aspetto di gestione del Catalogo di Lightroom, le strategie di salvataggio degli scatti e di backup, pochi battono il lavoro di Peter (http://thedambook.com/the-dam-book-guides/). I titoli si riferiscono a Lightroom 5, ma non è cambiato quasi nulla rispetto al CC2015/6 da questo punto di vista. Il mio libro su Lightroom CC2015/6 è in fase di completamento ma, mantenendo il format della guida sulle novità, avrà solo qualche approfondimento sul tema. Lo consiglio a prescindere da questi! :)
  4. Grazie mille gentilissimo
    • Prego, figurati
  5. Ho acquistato LH 6 licenza perpetua a 132,00. Ho ricevuto email col numero di serie . Il mio ordine è rimasto in sospeso nei pagamenti Paypal e Adobe LH....., e quando inserisco il numero di serie mi dice "il numero di serie non è valido per questo prodotto" perchè ?
    • Maurizio, per questi problemi amministrativi ti consiglio di contattare il supporto clienti Adobe. Ho ricevuto esperienze mediamente positive a riguardo. Nel frattempo puoi utilizzarlo per 30 gg come versione trial CC. Non viziarti con la rimozione foschia, però! :)
  6. Vorrei chiederti ancora se posso... Tu consigli di passare ai file DNG o di importare tutto in raw? Inoltre ho importato da Aperture oltre 42000 foto mi conviene creare più cataloghi o lasciare con l'organizzazione delle cartelle in base alla data. i miei reportage sono spesso effettuati in più giorni e quindi poi li devo riunire in una sola raccolta con il nome del reportage? faccio ancora un po di confusione tra Aperture e Lightroom. Grazie ancora
    • Personalmente ti consiglio di restare con i Raw nativi almeno per quelli più importanti, eventualmente convertendo in DNG per tutti gli altri. Sul blog troverai alcuni interventi circa il mio pensiero a riguardo.

      Tutte le mie foto sono raccolte in singoli eventi, ciascuno dei quali in una sola cartella “AAAA” (anno). Questo vale anche per gli eventi su più giorni, per i quali scelgo sempre la data dell’ultimo scatto.

      Riassumendo, se fossi tornato da un safari fotografico di tre settimane in Namibia, posizionerei gli scatti in: Fotografie -> 2015 -> 2015-08-04 Safari in Namibia

      Questo a prescindere che abbia scattato 200 o 20.000 foto.

      • Tuttavia quando scarico una scheda con foto effettuate in piu giorni mi crea all'interno del catalogo una cartella per ogni giorno. quindi che dovrei fare per riunirle in una sola? Grazie
        • Lightroom propone quel comportamento come di default in fase di importazione, ma non è l'unico e neppure il mio preferito. È assolutamente possibile inserire il solo nome della cartella e che in automatico sarà collocata all'interno di un'ipotetica radice "2015". Da quel momento in poi è sufficiente far tasto destro sulla cartella stessa, nel modulo Libreria, per imporre nuove foto direttamente in essa. Per questo e altri quesiti posso consigliarti di acquistare un discreto manuale come quello di Scott Kelby o magari partecipare al prossimo workshop organizzato dagli amici di Discorsi Fotografici, stavolta tenuto da Lorenzo Colloreta. Maggiori info qui.
  7. Ciao, ho scaricato la versione di prova di Lightroom 6; ogni qualvolta la apro mi propone l'acquisto del pacchetto ma, benché io voglia farlo, non riesco a perfezionarlo in quanto mi chiede il numero di licenza che io, ahimè, non ho. Dove lo posso trovare? Grazie, paolo
    • Ciao Paolo. La versione dimostrativa di Lightroom funziona in modalità Creative Cloud, quindi con Lightroom mobile e funzionalità aggiuntive. È possibile commutarla in versione perpetua inserendo il seriale che viene spedito per email da Adobe in fase d'acquisto. Se chiede il numero di licenza forse è per l'aggiornamento? In quel caso servirebbe un seriale di versione precedente. Se lo hai perso potresti provare a contattare il supporto Adobe per recuperarlo.
  8. Buon Giorno Paolo, vorrei passare da "Aperture" a "Lightroom",ma di quest'ultimo sono completamente a digiuno!! Il suo manuale su LR 5 è comunque attuale o meglio aspettare il 6? Il manuale su LL cc è in arrivo " veloce " ? Mi consiglia l'acquisto perpetuo oppure l'abbonamento?? Per ultimo... Facendo la migrazione da LR. ad Aperture, cosa verrà importato? I file grezzi, quelli modificati o ambedue? La ringrazio e mi scusi per le troppe domande
    • Il mio manuale riguarda le sole novità. È un paradigma molto diverso dai manuali classici che credo sia ben più utile per gli utenti non al primo approccio. Posso consigliare il manuale di Scott Kelby per una prima infarinatura. Nell'estratto gratuito del mio manuale è descritto il tutto con maggior precisione. Il manuale delle novità di Lightroom CC2015/6 è in arrivo abbastanza velocemente: ci sono molte cose in movimento che han fatto traslare l'uscita. Come parere spassionato circa la modalità di acquisto, ahimè, consiglio l'abbonamento. Preferirei la licenza perpetua "vecchia scuola", ma l'introduzione di nuove funzioni per il solo modello ad abbonamento per me è motivo più che sufficiente per scartare la licenza perpetua. Lightroom mobile, infine, è un elemento curioso e utile, anche se non ancora vitale per il mio flusso di lavoro. Importando da Aperture verrà ingerito tutto. I file grezzi per poter provare a elaborare da zero con il nuovo software, ed una copia in TIFF per avere subito in Lightroom lo stesso aspetto finale di Aperture, seppur senza la flessibilità tipica di un vero file Raw. L'importazione è assolutamente indolore: consiglio di attivare una versione dimostrativa di 30 giorni per capire se Lightroom possa sostituire adeguatamente il compianto Aperture. Saluti, Paolo Avezzano
      • Grazie Paolo per la risposta! Purtroppo non vedo altre alternative in sostituzione ad Aperture... Seguirò sicuramente i suoi consigli
        • Di nulla! Sono evidentemente di parte, ma ritengo seriamente che Lightroom rappresenti il miglior compromesso di qualità e facilità d'uso.
  9. si possono inserire key words usando l'app sul tablet ? per adesso non trovo il comando....grazie
    • Sfortunatamente è una di quelle funzionalità che ho richiesto con maggior forza prima ancora che Lightroom mobile fosse presentato al pubblico, e che ancora non è stata implementata. Sarò più che felice di annunciare il supporto alle Parole chiave appena sarà pronto.
  10. Buon Giorno Paolo, torno a disturbarla Ho installato la versione prova di LR, tutto ok. Nn riesco però a capire se Time Machine comprende anche il backup di LR o se lo esclude come è per Aperture Sulle istruzioni sembra di si ma "danneggiando" o eliminando delle foto su LR e ripristinandolo con Time machine non risulta " riparato " Sbaglio qualcosa?
    • Diamoci pure del tu :) Essendo Lightroom della concorrenza non ci sono particolari eccezioni native nel sistema operativo. Il mio consiglio è quello di escluderlo assolutamente dai backup della TM e di affidarsi esclusivamente ai backup nativi di Lightroom, impostati alla massima frequenza possibile secondo le proprie necessità. Per me ad ogni chiusura, se ho fatto qualche lavoro non banale confermo il backup.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi nella casella il risultato dell'operazione. *