Ai nostri tempi appartengono anche altre immagini meno “poetiche”… si tratta di alcuni casi di volti stilizzati della Gorgone utilizzati per dei marchi molto noti. Sul rapporto tra Perseo e la Medusa possiamo apprendere qualcosa di più leggendo Ovidio nelle Metamorfosi. a.C. il volto si addolcisce e il mostro acquista definitivamente delle, … e riprodotta sulle monete anche nella versione con le tre gambe della, Come tutti i personaggi mitologici Medusa resterà in disparte per almeno mille anni aspettando che finisca il, La lunga attesa, però, sarà ricompensata attraverso un vero capolavoro: è quel, In realtà questa non è la prima apparizione di Medusa dell’arte moderna. Quanto alla presunta prosasticità delle opere contemporanee, penso che influisca molto sulla nostra percezione il senso di inferiorità etico ed estetico connaturato ad ogni generazione nei confronti delle precedenti (credo ne fossero totalmente immuni solo i Rinascimentali). Unesco … e riprodotta sulle monete anche nella versione con le tre gambe della Triskeles (l’attuale simbolo della Regione Siciliana). Iconos Dunque, in tutte le culture arcaiche, si trovano esseri in cui si assommano quanti più elementi terribili si possano immaginare. Intanto anche un altro artista siciliano, Bruno Caruso, si è dedicato alla figura di Medusa con splendide illustrazioni e uno stupefacente mosaico. Il volto di Medusa, invece, somiglia molto alla cosiddetta “Medusa Rondanini” (440 a.C.) attribuita a Fidia (nella figura in basso a destra). Mi rendo conto che il luccichìo dell’anguilla è più visibile stando fuori dal fango… dobbiamo storicizzare quest’epoca per renderci conto di ciò che sta realmente producendo! https://it.wikipedia.org/wiki/Medusa_%28Marvel_Comics%29, che bel servizio complimenti avvicinate le persone all arte. Sembra richiamare il famoso precedente di Cellini ma l’eroe qui è più impettito, rigido e solenne rispetto all’esempio fiorentino. Medusa di Caravaggio, realizzata tra il 1596 e il 1598, opera di stampo mitologico realizzata come regalo del cardinale Francesco Maria Del Monte per Ferdinando I de Medici. Leggendo l’ultima parte, quella sull’utilizzo nel mondo dei fumetti e dei disegni animati mi è venuto in mente un altro personaggio Per tagliare la testa di Medusa senza lasciarsi pietrificare, Perseo si sostiene su ciò che vi è di più leggero, i venti e le nuvole; e spinge il suo sguardo su ciò che può rivelarglisi solo in una visione indiretta, in un’immagine catturata da uno specchio. Atena si risentì tanto a causa di quell’oltraggio, che per punirla la tramutò in un essere mostruoso: occhi di brace, enormi zanne al posto dei denti, in testa una selva di serpenti al posto dei capelli, gambe e braccia artigliate. Il volto di Medusa, invece, somiglia molto alla cosiddetta “, Verso la fine dell’Ottocento la percezione di Medusa cambierà radicalmente. Before Chartres Sì, avevo immaginato il motivo del doppio. Didatticarte è un marchio registrato ai sensi del DL n.30/2005 Esaurienti molto ben spiegate anche con le bellissime immagini queste realtà del tempo. Dal sangue di Medusa nacque un bellissimo cavallo alato, Pegaso, che subito galoppò via nel cielo. L'autrice del Blog dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post e si riserva il diritto di non pubblicare commenti offensivi, rabbiosi, provocatori, non pertinenti, di natura pubblicitaria o scritti in pessimo italiano. E sul suo scudo Atena applicherà la testa mozzata di Medusa un po’ come trofeo, un po’ perché il potere pietrificante dello sguardo continuava a funzionare… davvero furba, Atena! Lo scopriremo solo tra qualche secolo! Le ninfe gli diedero anche una bisaccia. Stampa Alla fine del XVI secolo, ed esattamente nel 1597, Annibale Carracci riprende il mito narrandone un momento successivo e cioè quando Perseo pietrifica Fineo e i suoi seguaci mostrando loro la testa di Medusa. La Dea tenne per sé anche la testa della mostruosa creatura che posa sopra il suo scudo per terrorizzare i nemici. Il dio lo mandò dalle ninfe Graie, che in tre avevano un solo occhio e un solo dente. Scarabocchiare ad arte: il doodling! Non c’è nessun tentativo di idealizzazione e non c’è neanche Perseo. Italipes Negli anni a cavallo tra XIX e XX secolo Medusa conosce un momento di grande attenzione. Il principio era che “l’orrido scaccia l’orrido“. Complimenti per il sito e per il suo contenuto! Ci sarebbe almeno un precedente, quello di Baldassare Peruzzi sulla volta della Villa Farnesina a Roma del 1510, ma di certo non ha l’impatto della statua di Cellini. VISCHIO ed AGRIFOGLIO - Racconti di Natale. Il sito sulla Mitologia con racconti e storie . Sono un docente abilitato in storia dell’arte (TFA I ciclo a Enna) e quando ci fu chiesto di creare un modulo didattico su un tema ovviamente legato all’arte, ne feci uno dedicato a Medusa Inizialmente, infatti, Medusa mostrava una grande bocca ghignante dalle zanne sporgenti, la grossa lingua ben in vista, gli occhi spalancati a mandorla e i capelli anguiformi (cioè a forma di serpente). E ora si accinge a fare quello che ognuno di noi farebbe dopo un lavoraccio del genere: va a lavarsi le mani. Mi sembra che la leggerezza di cui Perseo è l’eroe non potrebbe essere meglio rappresentata che da questo gesto di rinfrescante gentilezza verso quell’essere mostruoso e tremendo ma anche in qualche modo deteriorabile, fragile. L’eroe si recò nella terra degli Iperborei, dove vivevano le GORGONI. Con l’avvento del Cristianesimo, infatti, l’arte si sposta tutta sulla rappresentazione di immagini bibliche evitando accuratamente la riproposizione di soggetti pagani (si contano solo un paio di miniature con alcune scene del mito di Perseo). Haltadefinizione in quel momento apparve Atena, la dea amica di Perseo, che gli porse il suo scudo lucente. Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Cercavo di cogliere una sintonia tra il movimentato spettacolo del mondo, ora drammatico ora grottesco, e il ritmo interiore picaresco e avventuroso che mi spingeva a scrivere. Un’immagine davvero raccapricciante che ci svela anche un altro dettaglio della leggenda: ogni stilla di sangue che fosse caduta al suolo avrebbe generato un serpente, quella caduta in mare avrebbe dato vita ad un ramo di corallo. a.C.) il volto è frontale ma il resto del corpo, dotato di grandi ali, è visto di profilo mentre compie la tipica corsa in ginocchio (è il cosiddetto “tipo arcaico”). A me piace pensare, invece, che i capolavori in corso non siano ancora stati scoperti… chi lo sa. Straordinaria, anche nelle versioni in vetro e in oro. La Medusa, con il suo sguardo pietrificatore, rappresentava l’ammonimento all’uomo che voleva avvicinarsi troppo al Mistero Divino per volerlo scrutare o, addirittura, servirsene. Come per il David che Michelangelo aveva realizzato cinquanta anni prima, il senso è l’affermazione della virtus, della forza morale dell’eroe sulla brutalità ferina del mostro, simboleggiante la cosiddetta hybris, la  violenta superbia del mostro. Perseo rubò loro l'unico occhio e l'unico dente, per costringerle a parlare, ma ottenne solo un'informazione: come raggiungere le ninfe dello Stige, che sapevano tutto. Dal sangue della Medusa nasce un cavallo alato, Pegaso; la pesantezza della pietra può essere rovesciata nel suo contrario; con un colpo di zoccolo sul Monte Elicona, Pegaso fa scaturire la fonte da cui bevono le Muse. La lunga attesa, però, sarà ricompensata attraverso un vero capolavoro: è quel Perseo con la testa di Medusa di Benvenuto Cellini (1554) realizzato in bronzo per la Loggia dei Lanzi di Firenze. Calligrafia, l’arte della bella scrittura Ma la cosa più inaspettata è il miracolo che ne segue: i ramoscelli marini a contatto con la Medusa si trasformano in coralli, e le ninfe per adornarsi di coralli accorrono e avvicinano ramoscelli e alghe alla terribile testa. Il suo mito è ammantato di paure ancestrali e la sua immagine è la somma di quanto più terrificante si possa immaginare. RSS. Con le Avanguardie storiche c’è di nuovo una botta d’arresto. Si trova, ad esempio, dipinta sulle, trovate la storia completa), era una delle tre, E sul suo scudo Atena applicherà la testa mozzata di Medusa un po’ come, A partire dal V sec. E’ sempre in un rifiuto della visione diretta che sta la forza di Perseo, ma non in un rifiuto della realtà del mondo di mostri in cui gli è toccato di vivere, una realtà che egli porta con sé, che assume come proprio fardello. Non si possono descrivere altrimenti la Medusa di Arnold Böcklin (1887), quella di Franz von Stuck (1892), Fernand Khnopff (1898) e Gustav Klimt (1902). La Dea gli fece dono anche di una sacca magica in cui riporre la testa del mostro, i cui poteri continuavano a sussistere anche dopo la morte. Non mancano neanche le citazioni fumettistiche. I miti greci erano sempre simbolici… Quale  significato nascondeva questo mito? a.C. il volto si addolcisce e il mostro acquista definitivamente delle fattezze femminili sebbene la testa sia sempre ricoperta di serpenti. Le immagini inserite nei post non sono opere dell'autrice del Blog (tranne dove espressamente dichiarato) né sono di sua proprietà. Quello sgorgato dalla vena destra resuscitava i morti mentre quello della vena sinistra procurava la morte. ", chiese Perseo. In tempi abbastanza recenti è stata riproposta come omaggio a Caravaggio dal pittore siciliano. Medusa, in realtà, era una fanciulla bellissima, la più bella delle sorelle Gorgoni: La mia lezione preferita è Esattezza, soprattutto quando parla del suo contrario, il vago, e di come si necessaria la precisione per descrivere il vago. In tempi abbastanza recenti è stata riproposta come omaggio a Caravaggio dal pittore siciliano Renato Guttuso che ne ha dato una versione (1985) vivacemente policromatica! Perseo è figlio di Zeus e di Danae, bellissima figlia del re di Argo. Ai nostri tempi appartengono anche altre immagini meno “poetiche”… si tratta di alcuni casi di volti stilizzati della Gorgone utilizzati per dei marchi molto noti. Ad aiutare l’eroe, però, provvide la stessa dea Atena, con l’apporto di suo fratello, il dio Mercurio. Lui proprio ci sguazzava…. In certi momenti mi sembrava che il mondo stesse diventando tutto di pietra: una lenta pietrificazione più o meno avanzata a seconda delle persone e dei luoghi, ma che non risparmiava nessun aspetto della vita. Penso che lo stesso si possa dire dell’arte…e comunque ogni generazione avrà sempre la sensazione di non essere all’altezza delle precedenti nel rappresentare canoni etici ed estetici! L'eroe con un sol colpo di roncola troncò quella testa e la ficcò nella bisaccia. Excursus bellissimo come sempre, nel quale la modernità non risulta affatto incontrasto con le opere che appartengono già alla storia dell’arte: diceva Montale che in un’epoca in cui dominano la società di massa e la serialità l’unica possibilità per la poesia di sopravvivere è mutarsi in un prodotto prosastico, che, se la realtà è fangosa, per sopravvivere nella melma deve mutarsi in anguilla, un animale che riflette la luce del sole quando ha la possibilità di scivolare fuori dall’indistinto. L’unico eroe capace di tagliare la testa della Medusa è Perseo, che vola coi sandali alati, Perseo che non rivolge il suo sguardo sul volto della Gorgone ma solo sulla sua immagine riflessa nello scudo di bronzo. Ma vissero molto tempo fa e non ... Inglese, Arte Materiale didattico per tutte le classi della scuola primaria 2 settimane fa The dreamy teacher . Fantastico! Grazie dunque, per farmi sentire piacevolmente a cada ogni volta che leggo! Perseo è figlio di Zeus e di Danae, bellissima figlia del re di Argo. Il rapporto tra Perseo e la Gorgone è complesso: non finisce con la decapitazione del mostro. Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Il mestiere di scrivere La testa sta là agonizzante e ancora si chiede che diavolo sia successo! E per guardarla ci vuole proprio coraggio dato che la sua testa pullula di serpenti guizzanti! Questo è il motivo per cui spesso il volto di Medusa è raffigurato dentro un tondo: è la rappresentazione dello scudo di Atena. a.C.) il volto è frontale ma il resto del corpo, dotato di, Come tutti gli esseri mostruosi dell’antichità aveva un preciso scopo, Non è un caso che spesso il volto di Medusa era utilizzato sui tetti dei templi greci ed etruschi come, Nell’arte greca, tuttavia, Medusa appare anche in altre manifestazioni artistiche. Lo spazio svelato dalla luce La dea, per punire l’affronto della mortale, l’aveva trasformata in un mostro: il suo corpo era coperto di squame dure come il ferro, le sue mani di bronzo, i denti erano come zanne e i capelli serpenti aggrovigliati. In tutte le Antiche Religioni, a volersi avvicinare troppo alle “Questioni Divine”, c’era il rischio di restarne sopraffatti. Ciò significa che puoi utilizzare gli articoli e i materiali del sito solo se lo fai per scopi non commerciali, senza apportare modifiche e indicandone la paternità. Ti ringrazio, come sempre, per le tue approfondite riflessioni <3, I tuoi post sono troppo interessanti, le riflessioni vengono da sé! Dovrò aggiornare l’articolo, è stato scritto prima di questa nuova creazione. Google Art Project Non avendo finalità di lucro non presenta banner pubblicitari di alcun genere. Gli mise ai piedi i suoi calzari per renderlo velocissimo negli spostamenti ed in testa un casco che rendeva invisibili chi lo indossava. Nel 1618 il fiammingo Pieter Paul Rubens raffigura la testa gettata per terra con decine di serpenti e rettili vari che le si dimenano intorno. Ecco che Perseo mi viene in soccorso anche in questo momento, mentre mi sentivo già catturare dalla morsa di pietra, come mi succede ogni volta che tento una rievocazione storico-autobiografica. Ma sappiamo bene quanto a Caravaggio piacesse la crudezza della realtà. Pieno di buona volontà, cercavo d’immedesimarmi nell’energia spietata che muove la storia del nostro secolo, nelle sue vicende collettive e individuali. Iconclass Cultor College Il riferimento all’anguilla (“serpentello”) mi è sembrato quasi naturale, un po’per il tuo riferimento alla prosasticità, un po’per il motivo dei capelli di Medusa. PS: Ti tengo d’occhio! Smart History ho postato due commenti per sbaglio: avevo scritto il primo, ma la pagina si era chiusa e credevo non fosse stato registrato, così l’ho riscritto (senza ovviamente ricordare precisamente termini e frasi), e ora c’è un doppione!
Preghiera Semplice Alla Madonna, Santa Rosalia Teschio Significato, L'ora In Italiano Per Stranieri, Primera División Argentina Classifica, Asteroide 29 Aprile E Pericoloso,